Home    I Nostri Cani    Zeus    Il Setter Inglese   Il Setter Da Beccacce  Epagneul Breton  Foto & Video      

Testa
Dolicocefala: la sua lunghezza totale è di 4/10 dell’altezza al garrese. La lunghezza del cranio è uguale alla lunghezza del muso e la metà della lunghezza totale della testa si trova sulla linea orizzontale che congiunge i due angoli interni degli occhi. L’indice cefalico totale non deve oltrepassare il numero 45, cioè la larghezza bizigomatica del cranio deve essere inferiore alla metà della lunghezza totale della testa. Le direzioni degli assi longitudinali superiori del cranio e del muso sono fra di loro paralleli. Lunga, asciutta, leggera senza esagerazione, il salto naso frontale marcato, le labbra decisamente disegnate nella loro parte anteriore devono terminare alle mascelle, non flaccide e pendenti. Laverack nel suo libro afferma che la testa pesante, grande, indica pigrizia e indolenza.

Tartufo
Il tartufo sarà grosso, largo, umido, fresco e brillante, nero o marrone scuro;
il pigmento marrone si riscontra in genere nei bianco-arancio e nei liver.
E’ tollerato il pigmento color carnicino. Deve essere sulla stessa linea della canna
nasale e, visto di profilo, la sua faccia anteriore si trova sul medesimo piano verticale
anteriore delle labbra. Narici aperte e mobili e le ali nasali sottili.

Canna nasale
Diritta, lunga, larga; misurata a metà della sua lunghezza, la sua larghezza è il 40%
della lunghezza della canna nasale stessa. Per la sua lunghezza e direzione in rapporto
con l’asse del cranio: vedi Testa.

Labbra e muso
Le labbra devono essere sviluppate appena solamente da coprire ai lati la mandibola, dunque labbra molto morbide, non flaccide e pendenti. Il profilo anteroinferiore-laterale del muso presenta il disegno di un semicerchio a corda poco chiusa, perciò nel Setter Inglese il profilo inferiore del muso è ancora dato dalle labbra, mentre non lo è nell’Irlandese. La plica della commessura labiale, dato l’esiguo sviluppo delle labbra, benché visibile è poco accentuata. La lunghezza del muso corrisponde alla lunghezza della canna nasale e le sue facce laterali sono fra di loro parallele; la faccia anteriore deve esser ben sviluppata in altezza e perciò la faccia anteriore si presenta piatta e cioè quadra. La lunghezza del muso deve raggiungere la metà della lunghezza totale della testa. Le direzioni degli assi longitudinali superiori del cranio e del muso sono fra di loro parallele. La regione sottorbitale deve presentare delle salienze e rilievi, il tessuto
cellulare sottocutaneo e i muscoli poco sviluppati, la pelle sottile: dev’essere cioè ben cesellata.

Mascelle
Di uguale lunghezza, con le branche della mandibola tendenti alla linea retta in tutta la loro lunghezza con arcate dentarie combaciantisi perfettamente (a forbice). Denti sani, completi, per sviluppo e numero.

Depressione naso-frontale
Accentuata ma non brusca.

Cranio
La lunghezza del cranio è uguale alla lunghezza del muso. L’indice cefalico totale non deve oltrepassare il numero 45, cioè la larghezza bizigomatica del cranio deve essere inferiore alla metà della lunghezza totale della testa. La calotta del cranio, vista di profilo, deve essere leggermente convessa, la parte posteriore deve essere ovale, sensibile la cresta occipitale. Le pareti laterali sono ovunque piatte. I seni frontali non molto sviluppati. Sutura metopica marcata.

Orecchio
Le orecchie devono essere attaccate in basso e cioè a livello dell’arcata zigomatica o meglio sotto e indietro, cioè fra l’attaccatura della testa al collo. Di lunghezza moderata, non devono mai raggiungere i 2/3 della lunghezza totale della testa. In stazione normale e con la testa in posizione orizzontale la punta sorpassa di circa tre centimetrI la linea inferiore della gola. Devono pendere senza scostarsi dalle guance e non mettere in mostra la loro faccia intera. Non devono essere larghe, cioè non devono essere spiegate in tutta la loro larghezza come nel Pointer: l’orecchio del Setter Inglese forma una piega su se stesso in senso longitudinale (cioè, secondo la lunghezza dell’orecchio) e questa piega è permessa appunto dalla pelle sottile e morbida e dalla cartilagine sottile e fine. Le frange fini e setacee che coprono la faccia esterna del padiglione, devono diminuire in lunghezza nella parte inferiore in modo che la estremità del padiglione, che comprende lo spazio di due o tre centimetri al massimo, deve essere coperta di pelo raso e vellutato. L’apice del padiglione deve terminare in una punta leggermente arrotondata.

Occhi
Devono essere grandi, brillanti, dolci, espressivi, denotanti intelligenza; in posizione semi-laterale, di color nocciuola scuro il piú possibile; tuttavia il colore può essere un po’ meno scuro nei Setter bianchi, bianchi-arancio. L’arcata sopraccigliare deve essere nettamente separata dalla fronte. Le palpebre non devono lasciar scorgere la congiuntiva, essere cioè ben aderenti al bulbo oculare e la pigmentazione del loro margine o marrone o nera.to al formato (eterometria) e rispetto ai profili (alloidismo).
 

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere novità e aggiornamenti.

 

Zona addestramento cani.